Mulhouse 017

L’Accademia di belle arti G. Carrara partecipa a Mulhouse 017 – XII edizione della Biennale de la jeune création contemporaine, con la mostra personale di Simone Brolis.

Mulhouse, Francia, 10 – 13 giugno 2017.

Simone Brolis, How they met themselves, installazione, 2017

How they met themselves è un autoritratto, il tentativo dell’artista di rappresentarsi in termini spaziali. La maquette architettonica non è la simulazione di uno spazio reale o verosimile, ma un accumulo labirintico di stimoli e suggestioni. L’opera prende a prestito il titolo dell’omonimo acquarello di Dante Rossetti raffigurante una coppia che incontra il proprio doppio spettrale (doppelganger) nella foresta. Colti dallo spavento la donna sviene e l’uomo estrae la spada.
Immerse tra luce e oscurità le stanze di Brolis si nutrono di questa suggestione perturbante e la declinano attraverso i numerosi elementi narrativi di cui sono disseminate. L’occhio dell’osservatore è invitato a scrutare in queste stanze, a oltrepassare soglie, diaframmi, penombre e perdersi nei dettagli.

 

Leave a Reply