Informativa
Gentile Utente, questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Avvisi

Prev Next

n. 62/ a.a. 2016-17: CORSO DI PROGETTAZIONE MULTIM... Read more

n. 61/ a.a. 2016.17: CORSO DI STORIA DELL'ARTE CON... Read more

n.17/aa 16-17: INSEGNAMENTI MUTUATI DALL'UNIVERSIT... Read more

F Zanotincontro con Francesco Zanot 

Martedì 4 Aprile 2017 ore 14.00 
Nell'ambito dei corsi di Fotografia prof. Luca Andreoni e Roberto Marossi 
Incontro aperto a tutti

Tutt’altro che stabile e permanente, la fotografia muta di continuo. Cambia la sua grammatica, mutano forme e contenuti, si modifica progressivamente il mezzo stesso. Dispositivo che trattiene per sempre il presente, immortalandone una porzione, la fotografia si rinnova costantemente inseguendo il futuro. In questo incontro, a partire dalle tipicità di questo linguaggio, si approfondiranno le ultime traiettorie della fotografia, sia dal punto di vista teorico, sia osservando i lavori di autori contemporanei.

Curatore di CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia, Torino, Francesco Zanot ha lavorato a mostre e pubblicazioni con alcuni dei maggiori fotografi italiani e internazionali. Ha curato libri monografici di artisti come Mark Cohen, Guido Guidi, Olivo Barbieri, Takashi Homma, Linda Fregni Nagler, Boris Mikhailov, Luca Andreoni, Francesco Jodice e molti altri ancora. Tra le sue ultime pubblicazioni figurano antologie sul lavoro di Luigi Ghirri (The Complete Essays, Mack, Londra), Alec Soth (Ping Pong Conversations, Contrasto, Roma) ed Erik Kessels (The Many Lives of Erik Kessels, Aperture, New York). 

Course Leader del Master in Photography and Visual Design di NABA, ha inoltre partecipato come relatore a conferenze e seminari sulla teoria e la storia della fotografia presso numerose istituzioni accademiche, fra cui la Columbia University di New York, l'ECAL di Losanna e lo IUAV di Venezia. 

È associate editor di Fantom, piattaforma curatoriale con sede a Milano, e curatore dell'esposizione Give Me Yesterday, con cui Fondazione Prada ha inaugurato nel 2016 a Milano lo spazio Osservatorio dedicato alla fotografia.