Informativa
Gentile Utente, questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Avvisi

Prev Next

n.17/aa 16-17: INSEGNAMENTI MUTUATI DALL'UNIVERSIT... Read more

Iscrizioni

L'entrata in vigore al 1 gennaio 2015 del "nuovo ISEE" (DPCM 5 dicembre 2013 n. 159) e della nuova Dichiarazione sostitutiva unica (DSU) ha introdotto numerose modifiche nel calcolo dell'ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) la cui determinazione è indispensabile per richiedere servizi socio-educativi agevolati, con rette differenziate in base alla situazione economica del nucleo familiare.
A seguito di tali novità il Comune di Bergamo ha rivisto i limiti delle fasce di contribuzione e le tariffe delle rette di frequenza per gli iscritti all'Accademia di Belle Arti.
In applicazione della Delibera Consigliare n. 47 del 13/07/15 avente per oggetto “Revisione del sistema delle rette di frequenza dell’Accademia di Belle Arti G. Carrara dall’a.a. 2015-16”  gli studenti che si immatricolano o si iscrivono a partire dall’anno accademico 2015-16 sono tenuti al versamento di tariffe e quote di frequenza come di seguito specificato.

Le tariffe di iscrizione agli esami di ammissione sono uguali per tutti, mentre le tariffe di immatricolazione sono differenziate: ai non residenti nel comune viene richiesto un importo maggiore una tantum in ragione dei costi di gestione che il Comune di Bergamo si assume per studenti non residenti nel suo comune.  Per il calcolo della quota di frequenza annuale si applica l’ISEE riferita a “Prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario”.
In applicazione dell’art. 3, comma 20 della Legge 28.12.1995 n. 549 e dell’art. 6 della Legge regionale 13.08.2001 n.13, è previsto inoltre ogni anno il pagamento della Tassa regionale per il Diritto allo Studio da versare contestualmente all’iscrizione all’anno accademico. Tale tassa è riscossa dal Comune di  Bergamo in nome e per conto della Regione Lombardia e consente agli studenti iscritti all’Accademia di avvalersi degli interventi per il Diritto allo Studio Universitario. Gli studenti potranno rivolgersi, per specifiche informazioni, al Servizio per il Diritto allo Studio presso la Segreteria dell’Accademia di Belle Arti G. Carrara.

GUIDA COMPLETA ALL'ISCRIZIONE E AL PAGAMENTO DELLE RETTE DI FREQUENZA  scarica qui