Studenti lavoratori

Chi sono gli studenti lavoratori?

Per ogni anno accademico di iscrizione, uno studente è considerato lavoratore se:

– ha un contratto a tempo indeterminato per almeno 18 ore settimanali;

– ha un contratto di durata di almeno 3 mesi per almeno 18 ore la settimana nel periodo compreso tra il 15 ottobre e il 15 giugno;

– è titolare di partita IVA.

Come posso richiedere la condizione di studente lavoratore?

Per ogni anno accademico di iscrizione, l’eventuale condizione di studente lavoratore deve essere documentata con precisione. Copia del contratto o dell’iscrizione alla CCIAA (se partita IVA) deve essere consegnata all’inizio dell’anno accademico al momento dell’iscrizione o, se il contratto viene stipulato in seguito, entro 2 settimane dal verificarsi della condizione di studente lavoratore.

Quali sono le agevolazioni?

Per ogni anno accademico, gli studenti lavoratori hanno diritto:

– all’esonero totale della frequenza per le materie teoriche;

– per i corsi teorico – laboratoriali sono tenuti alla frequenza di almeno 1/3 delle lezioni. Per questi corsi quindi l’ammissione all’esame non è automatica.

La richiesta di riconoscimento della condizione di studente lavoratore va presentata in Segreteria tramite apposito modulo.

Per informazioni: ritazippone@comune.bg.it