Trascendere nell’opera

Evento collaterale della mostra RE • M
in collaborazione con Accademia Carrara

Mostra del corso di Informatica generale del docente Agustin Sanchez
nell’ambito di Clorofilla 7 mostra di fine anno dell’Accademia di belle arti G. Carrara
Con la collaborazione della Facoltà di belle arti dell’Università di Granata, coordinamento per gli studenti di Granata Vice Decano prof. Marisa Mancilla.

Espongono: Anna Giulia Aiolfi, Federica Balconi, Oriana Bolis, Laura Carrasco Sánchez, Linda Carminati, Matteo Crespi, Filippo Cristini, Isabel Martinez, Sara De Palma, Rebecca D’Anastasio, Noemi Ferrari, Margherita Yoko Finardi, Sofia Pansieri, M. Del Carmen Penin Santos, Sofia Thiam Rokhaya, Ubaldi Stefano, Iside Vecoli, Simona Ventura

Inaugurazione: mercoledì 12 giugno 2019 ore 17.00
c/o Accademia Carrara (Pinacoteca), Ala Vitali
P.zza G. Carrara 82, Bergamo
Apertura: fino al 21 luglio ore 9.30 – 17.30, chiuso il martedì

È intenzionalità dell’artista trascendere il tempo e lo spazio, superando la dimensione terrena, e dunque la morte stessa, in una direzione che lo proietta verso l’immortalità. La Resurrezione di Cristo, tema di studio di questo progetto dell’Accademia di belle arti di Bergamo, indaga dal punto di vista critico il momento della resurrezione e della rivelazione. Rivelazione della natura divina di Gesù e dell’opera stessa, recentemente riattribuita ad Andrea Mantegna.
Dalle tenebre verso la luce, l’opera si allontana dall’oblio e trascende la memoria di chi la osserva.

Altro aspetto indagato è la frammentazione dell’opera, il suo disperdersi sfuggendo alla memoria di chi originariamente tutelava la sua esistenza, e di chi oggi tenta la sua ricomposizione attraverso ipotesi e indizi.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra Museo e Università, una collaborazione attiva e prolifica, che desidera alimentare un rapporto di scambio e confronto necessario tra le due Istituzioni.
Il progetto si compone di circa 20 lavori prodotti da studenti del primo anno dell’Accademia di belle arti G. Carrara.

http://trascendere.artescienza.eu

Comments are closed