Bugia

Mostra a cura di Beatrice Casirati
Espongono  Diego Azzola, Chiara Brambilla, Sara Danesi, Martina Donzelli, Federico Dossi,  Giuseppe Fittipaldi, Arianna Gelfi, Valentina Maggi, Roberta Macca, Matilde Pesenti,  Matilde Valsecchi, Aurora Villa 

25 giugno – 3 luglio 2021
da giovedì a sabato ore 15.30 – 19.00
c/o Giacomo via Qurenghi 33 c e 48 c/d Bergamo

L’Accademia di belle arti G. Carrara è lieta di ospitare negli spazi di Giacomo: Bugia, la mostra del corso di pittura degli studenti del secondo anno del docente Ettore Favini. Bugia inaugura nell’ambito di CLOROFILLA 11, la mostra di fine anno delle studentesse e degli studenti dell’Accademia di belle arti G. Carrara.
Il termine “bugia” racchiude in sé diverse accezioni e significati: da quello negativo e più comune della menzogna alla denominazione dell’originale città algerina di Bugia, dalla quale si importava la cera per le candele e che dà il nome al piccolo lume ad olio portatile dal beccuccio singolo che si usava nei tempi addietro come torcia notturna. Nell’idea del titolo, il termine si riferisce all’ultima definizione: la luce della candela si fa sinonimo della scoperta in relazione al celarsi di una verità che va cercata a fondo, nel percorso del cammino proposto dalle opere in mostra, sempre muniti di un piccolo lume: la curiosità.
La mostra si sviluppa su un percorso di opere dalle tecniche interdisciplinari, che si appro priano dello spazio in tutte le sue dimensioni, creando una commistione ordinata dei diversi linguaggi: pittura, scultura, sound art, disegno e video arte. Gli studenti presenta no ricerche originali: chi dal tono più personale e ironico, chi dalla visione più ampia e impegnata, ma connesse tra loro da una rete di riflessioni comuni, quali il concetto di abitare, la sofferenza, la riconfigurazione della natura e dell’ambiente e la nozione di umano.
L’anno appena passato ha certamente influito sulle ricerche artistiche e Bugia ne è la prova. Il tempo si è fatto ambiguo, dilatandosi e restringendosi continuamente, lasciando spazio a vuoti mai sperimentati prima. Restare e vivere in questi vuoti richiede un ascolto diverso della realtà e l’urgenza insita nell’animo dell’artista non può che farne uno stimo lo.
Accendete la vostra curiosità e lasciatevi guidare.
Gli artisti: Diego Azzola, Chiara Brambilla, Sara Danesi, Martina Donzelli, Federico Dossi, Giuseppe Fittipaldi, Arianna Gelfi, Valentina Maggi, Roberta Macca, Matilde Pesenti, Matilde Valsecchi, Aurora Villa
a cura di: Beatrice Casirati

associazionesemifreddo@gmail.com
tutor@abagcarrara.it
www.accademiabellearti.bg.it

Norme di sicurezza
L’ingresso allo spazio espositivo avviene esclusivamente con mascherina protettiva, che copra naso e bocca e che deve essere tenuta durante tutta la visita.
È fissato l’affollamento massimo di n.8 visitatori. I visitatori non appartenenti allo stesso nucleo abitativo inoltre devono mantenere una distanza interpersonale di almeno 1.5 metri l’uno dall’altro, sia all’interno che all’esterno dello spazio espositivo.

Comments are closed