Live Tissue Training

Mostra di Boris Cassanmagnago

Inaugurazione: mercoledì 2 novembre 2022, ore 16.00 – 19.00
apertura: 3 novembre – 8 novembre 2022, ore 17.00 – 19.00
c/o Giacomo, via G. Quarenghi, 48 c/d, Bergamo

L’Accademia di belle arti G. Carrara è lieta di presentare Live Tissue Training di Boris Cassanmagnago, sesto progetto della stagione espositiva di Giacomo, selezionato tramite bando rivolto a studenti e diplomati dell’Accademia.

Inizialmente intrapreso come progetto di osservazione interna ed esterna del corpo di un suino tramite l’utilizzo di un endoscopio, Live Tissue Training si presenta nello spazio espositivo come una riflessione sul processo con il quale queste immagini sono state prodotte e sulla forma che il lavoro ha assunto in seguito a un principio di censura.

Nella prima sala, un video saggio ripercorre l’intento originale del lavoro e le vicende conseguenti: le immagini delle riprese endoscopiche dell’interno di un maiale, che avrebbero dovuto essere parte integrante del lavoro, non sono state concesse per finalità artistiche poiché ritenute materiale sensibile da parte dell’istituto che le ha realizzate, in quanto prodotte in un contesto di sperimentazione sugli animali. Le riprese in questione sono quindi state trasformate in sequenze di colore, sulle quali scorrono dei sottotitoli testuali che ne descrivono il contenuto originale. Le descrizioni sono state prodotte da un’intelligenza artificiale progettata per descrivere il mondo a persone non vedenti e utilizzata per tradurre il contenuto del video in modo neutrale. Il risultato ha prodotto descrizioni spiazzanti e poetiche, che donano nuovo significato alle immagini e aprono il lavoro a più ampie riflessioni legate alla visione e alla percezione.

Nel video esposto nella seconda sala, un endoscopio viene utilizzato come mezzo d’osservazione per esplorare esternamente il corpo e l’habitat di un gruppo di maiali. Il corpo dell’animale è protagonista, la sua pelle è in primo piano, in un’osservazione intima e a tratti giocosa che si intromette nella quotidianità dei suini. Il video diventa un frammento di testimonianza dell’osservazione documentaria originariamente progettata.

I video presentati in mostra sono sperimentazioni e tentativi di riflessione che mirano a stimolare dialoghi e pensieri su come la differenza tra il sapere e il vedere incida e trasformi la percezione di un‘immagine. Un esercizio inconcluso che desidera fornire spazio interpretativo e immaginativo allo spettatore.

giacomo@abagcarrara.it
www.accademiabellearti.bg.it

Comments are closed