Crystal Odyssey (part 2)

Mostra di Oleg Martynenko

Inaugurazione: sabato 12 novembre 2022, ore 15.00 – 19.00
apertura: 13 novembre – 20 novembre 2022, tutti i giorni ore 15.00 – 19.00
c/o Giacomo, via G. Quarenghi, 48 c/d, Bergamo
visita consigliata ai maggiori di 14 anni*

L’Accademia di belle arti G. Carrara è lieta di presentare Crystal Odyssey (part 2), di Oleg Martynenko, settimo progetto della stagione espositiva di Giacomo, selezionato tramite bando rivolto a studenti e diplomati dell’Accademia. Crystal Odyssey (part 2) è parte del programma di ArtDate, il Festival di Arte Contemporanea di Bergamo organizzato da The Blank che quest’anno, nella sua XII edizione, si svolge dal 10 al 13 novembre 2022. Consulta il programma completo e il comunicato stampa di ArtDate.

Crystal Odyssey è il titolo di un’installazione audio in lingua russa sottotitolata in italiano**, la registrazione di una seduta psicoterapeutica della durata di quattro ore in cui l’autore ripercorre alcuni episodi che hanno segnato la sua biografia. La voce di Oleg Martynenko, ci accompagna incerta in un racconto labirintico in cui i piani temporali slittano e la logica a volte sfugge, desiderio e sofferenza si confondono, le parole fanno male.
Crystal Odyssey si compone di tre capitoli: il primo racconta la violenza sessuale subita dall’autore a Vladikavkaz nel 2015; il secondo racconta la sua famiglia; il terzo racconta la violenza subita all’età di 10 anni.
L’odissea di cristallo di Oleg Martynenko è un racconto tagliente e fragile che ci lascia in uno stato di spaesamento e prossimità empatica. A tratti si fatica a ricostruire le coordinate di verità di questa storia: il confine tra stupro e desiderio autodistruttivo, squadrismo omofobo e violenza di stato è labile.
Il corpo è presentato nella sua fragilità totale, esposto nell’eccitazione e nell’abiezione. Un corpo calpestato, anche umiliato, con l’intento dichiarato di negarne la dignità di esistere.
Il corpo liberato, tema dell’edizione di ArtDate è in questo caso un auspicio, un obiettivo catartico che per l’autore è sia personale che politico: una prima versione del progetto presentata dall’autore nel suo paese d’origine è stata oggetto di censura impedendogli di proseguire il proprio percorso artistico in Russia.

Alla fine di ottobre 2022 il parlamento russo ha approvato la nuova versione della legge sulla “propaganda gay”. Il potere russo dichiara di voler difendere la morale dai valori liberali “antirussi” promossi dall’Occidente. Tuttavia non ci sono dubbi, che questa legge sarà sfruttata per intimidire e reprimere la comunità LGBT russa con l’intento di farla sparire del tutto.
Nonostante ciò proprio le creature invisibili diventano alla fine capaci di resistenza politica.
Quello che oggi sembra un sussurro dei corpi, dovrà diventare un discorso distinto.
Oleg Martynenko

*I testi presentati in mostra contengono descrizioni esplicite di violenza, si consiglia la visita ad un pubblico maggiore di 14 anni.

**La trascrizione integrale di Crystal Odyssey può essere consultata sul sito internet dell’artista:
www.olegmartynenko.com/odyssey.html

giacomo@abagcarrara.it
www.accademiabellearti.bg.it

Comments are closed