Marco Mancuso-22

Marco Mancuso

E’ critico, curatore e ricercatore indipendente. Dal circa vent’anni si occupa dell’impatto delle tecnologie e della scienza sull’arte, il design e la cultura contemporanea, dopo aver fondato la piattaforma Digicult, tra una laurea in Chimica all’Università Statale di Milano e un dottorato di ricerca in Culture Digitali allo Iuav di Venezia. Ha curato mostre ed eventi, tra cui il programma di incontri Digitalks (2020), i seminari Arte e Futuro e I nuovi corpi (2019), il progetto Fantomologia (2018), le personali Fino alla fine (2018) di Guido Segni e Click Clack (2017) di Virgilio Villoresi, il padiglione Italia della mostra Streaming Egos (2015), la collettiva The Mediagate (2012), la performance Laser Tag (2008), il progetto +39:Call for Italy (2007), il festival Mixed Media (2006). Ha collaborato negli anni con Transmediale, Sonar+D, Sonic Acts, STRP, Nemo, Todaysart, Impakt tra gli altri. Tiene conferenze e prende parte a tavole rotonde, è membro del centro di ricerca sui Sound Studies SSH di Iuav, partner del programma europeo EMAP/EMARE ed è Advisory Board Member del Museo della Scienza e Tecnologia di Milano. Ha pubblicato i libri Arte, Tecnologia e Scienza; (2018) e “Intervista con a New Media Art” (2020) per Mimesis Edizioni.